Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

Benvenuto nel forum!

Parlaci di te, di cosa ti piace e i motivi che ti hanno portato a far parte della nostra community

ARGOMENTO: MISTIFICAZIONE

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 16:04 #8340

l'iperealismo e' realismo fotografico (sic!) con aggiunti parecchi dettagli e basta.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 17:19 #8341

Ora tornando al post iniziale abbiamo definito la mistificazione come:

"Distorsione, per lo più deliberata, della verità e realtà dei fatti, che ha come effetto la diffusione di opinioni erronee"

Sembra che vi sia nel termine implicitamente la volonta' di qualcuno di ingannare i piu'. :cheer: Non penso che questo sia corretto e dunque, se il termine italiano lo presuppone, forse non e' il termine adatto.

Penso che le singole persone che hanno postato questi video e che lavorano in questo modo principalmente vogliano ingannare se stessi. Ne abbiamo parlato nella discussione su "chi sono in pittura" ricordate? dove esponevo i pregiudizi di cui spesso siamo vittima.
qui:
www.annafabiani.eu/forum/salotto/294-pittura-chi-sono?start=66
dal post 7483 in avanti B)

Tuttavia se mettete youtube in riproduzione automatica vi renderete conto che ci sono migliaia di filmati simili! :) Ovvero ci sono legioni intere di aspiranti disegnatori che ricopiano fotografie con un livello piu' o meno maniacale e con risultati variabili. In mezzo ad essi pero' trovate anche pochi (o pochissimi) filmati come questo:



o questo:


Che pero' scompare eclissato dagli altri.....ECCO LA FORZA DELL'INGANNO. E' proprio l'uso dei social e i numeri e la modalita' con cui viene veicolata l'informazione che determina il srgere dell'inganno collettivo, della mistificazione.
Si mette cioe' in moto spontaneamente, senza che vi sia nessuno che deliberatamente ne abbia la responsabilita', un fenomeno che gli anglosassoni chiamano Gatekeeping.

L'inganno collettivo ha effetti via via piu' pervasivi e si autoalimenta emarginando, fino a farle scomparire, tutte le informazioni diverse da quella dominante, ma poiche' l'arte non e' democratica ( B) ) cio' che e' dominante e' invariabilmente la mediocrita' (artistica beninteso) ovvero la condizione di esclusione dell'arte stessa..
Ultima modifica: 29/10/2019 19:07 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: robjnia

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 18:46 #8342

  • antoon
  • Avatar di antoon
  • Offline
  • Moderator
  • Messaggi: 656
  • Ringraziamenti ricevuti 94
  • Karma: 0
Cavolo, mi hai fatto pensare a Salvini e ai risultati in Umbria.

Rimanendo nell'arte, hai perfettamente ragione, non ho fatto scuola d'arte ma penso che ai licei artistici , laboratorii e accademie, insegnano a disegnare come negli ultimi due video.
Peccato che non ci siano molti video come quest'ultimi, che sono molto interessanti, magari quando disegni tu fatti dei video, sarebbero seguitissimi visto che lo fanno in pochi.
Detto questo, è una tecnica che può dare più o meno risultati immediati , gratificanti per chi non ha fatto scuole e si accontenta di questo. Poi ci sono gli sveltoni che imparano bene bene (anche con un po' di bravura, per carità) e si mettono a fare i corsi on-line a pagamento. Il bello è che ci sono in giro persone che non raggiungono un buon livello tecnico e nonostante tutto fanno i corsi ugualmente facendosi chiamare maestri (che coraggio), quando ci sono molte persone brave tecnicamente che propongono i loro lavori timidamente.
Come ben sapete, ritengo questo modo di far pittura accomodante, provvisorio, ci si accontenta perché non si può fare altro, ma considerarmi un artista......mai illuso.
Sto notando solo che per me sta diventando un esercizio , un modo per approfondire il disegno una volta impostato per poi riprenderlo diverse volte, cancellando e correggendo; un modo per approfondire il chiaro scuro, la ricerca delle tinte , ECC.
Se avessi avuto la certezza che questo sarebbe stato il mio futuro, avrei ripreso a studiare musica, ma sono convinto che dopo tutto questo, ci sarà il secondo periodo dove cambierò completamente lo stile pittorico con l'esperienza ed esercizio fatto .
Spero che questo periodo avvenga presto, mi mancano ancora dei disegni che ho in mente, ma se non succederà questo, avrete la certezza che abbandonerò definitivamente la pittura.
Maestro, non so perché, ma quando fai questi discorsi (e a ragione, come darti torto) , mi sento in difetto :-)
Ultima modifica: 29/10/2019 18:47 da antoon.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: robjnia

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 20:16 #8343

  • Antonello Argiolas
  • Avatar di Antonello Argiolas
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 551
  • Ringraziamenti ricevuti 47
  • Karma: 0
:) antoon, anche io mi sento un pò in diffetto. Però mi perdono. Sono consapevole che questa è per me la strada giusta per apprendere l'arte della pittura con gli strumenti/tempo a mia disposizione. Il fatto di fare qualcosa libero dalla fotografia è già un passaggio in fase di superamento, per me. Ovvero, utilizzo sempre le fotografie come modello ma cerco di guardare il soggetto fotografico da riprodurre senza obbligo di linee. Ecco perché ad esempio in queste settimane non ho postato niente: sto facendo un ritratto di mia moglie con una fotografia davanti correggendo ad ogni fase sia colore che figura. E' come se avessi già fatto il ritratto almeno 3 volte (ho già fatto tre sovrapposizioni totali di colore con correzione della figura). Mi sto intestardendo su questo fatto perché ho notato che liberato da linee e proporzioni geometrico sto allenando la mia vista a capire perché non ritrovo le rassomiglianze. Ovvero le proporzioni, la volumetria della figura rispetto alla vista dell'osservatore, ecc, ecc. Se avessi fatto il reticolo sulla foto e riportandolo poi sulla tela il quadro sarebbe già finito, ma non è quello che mi interessava fare. Ho visto che pian piano il quadro con le sovrapposizioni e correzioni successive migliora e con esso miglioro anche io. Anche se in verità mi fa ancora un po... pena. Povera moglie, in questo ritratto, me ne divìce di tutti i colori...... e non a olio.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: robjnia

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 22:16 #8344

:) certamente serve controllare la delineazione ed i modi per farlo non mancano mai, abbiamo fotografia digitale, computer etc. perche' non usarli? Ma SONO SOLO STRUMENTI che servono ad affinare la nostra capacita'.

La cosa essenziale non e' centrare le proporzioni del disegno alla prima volta ma:

1) capire subito, alla prima occhiata che c'e' qualcosa che non va

2) capire, non dico subito, ma in fretta, COSA non va

3) sapere altrettanto in fretta COSA e COME correggere

4) andare sempre per gradi, prima delineazione, poi chiaroscuro e poi colore se si dipinge, altrimenti solo chiaroscuro.


Lo ripeto per l'ennesima volta:

IL DONO NON ESISTE, ESISTE IL LAVORO E LA PASSIONE

Ripeto e ribadisco anche che:

IL SOTTOSCRITTO NON POSSIEDE ALCUN DONO, disegno probabilmente abbastanza male, piu' o meno come disegnate in media tutti, per cui ho spazio (enorme) di miglioramento. La cosa non mi preoccupa minimamente perche' per quello che intendo fare (ovvero i soggetti ed i quadri che ho in mente) posseggo un livello gia' discreto di disegno, mentre devo lavorare tantissimo sul colore e sulla pennellata.

Per rispondere ad Antonio; non credo affatto (anzi ne sono certo) che in Accademia insegnino a disegnare. Dire "o riesco come dico io oppure abbandono" e' il sistema piu' sicuro per abbandonare.....qui da me si dice "tirar la toalla" soprattutto se il "come dico io" deve essere simile a quello che vedi nei filmati di youtube che ho postato e uno si mette in testa di farlo a mano libera.
Ultima modifica: 29/10/2019 22:20 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

MISTIFICAZIONE 29/10/2019 22:25 #8345

tenete presente che tutti i pseudodisegnatori di cui ho postato i filmati di youtube, se gli si consegna una fotografia deformata ad es. di un ritratto saranno capaci di copiarla perfettamente ma MAI SAPRANNO correggere le deformazioni e per lo piu' nemmeno si accorgeranno che esistono.
Tantomeno sapranno modificare una posa, ovvero utilizzare parte dell'immagine fotografica come riferimento per comporre una immagine diversa; tuttalpiu' saranno costretti a fare un fotomontaggio e poi a ricopiare pedissequamente quello.
Ultima modifica: 30/10/2019 11:29 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.


web design © 2014-2021 LonDom - all rights reserved