Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

"Il disegno "

ARGOMENTO: DISEGNO DAL VERO

DISEGNO DAL VERO 02/12/2017 00:52 #5663

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
Graziano ha scritto:
fatto e fatte alcune considerazioni
. Nel mio caso parallelo al piano immaginario si trova il piano che passa dalla diagonale di base e quindi tutto il soggetto nella sua silhouette si allarga.

nel primo disegno ho capito che volevi che il lato lungo fosse di 20 cm sul foglio in realtà a occhio l'ho fatto più corto (17cm)

non e' detto che si allarghi, dipende dalla dimensione relativa del dorso rispetto ala copertina. Se non riesci a visualizzare cio' mentalmente, faidelle prove disegnando oggetti diversi

la seconda affermazione non la capisco.... voi dovete rilevare misurando due quantita' e stabilire il rapporto fra esse, poi disegnate fissando una scala a piacere. Se il rapporto fra latolungo e corto e' 1,5, ad esempio, se decdi che sul disegno il lato corto sara' di 30cm, quello lungo sara 30 X 1,5 cm etc. tutto qui. Sei tu che decidi la scala non io.
Ultima modifica: 02/12/2017 01:21 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DISEGNO DAL VERO 02/12/2017 01:09 #5664

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
:) bene, iil fatto piu' rilevante sul quale vorrei che rifletteste e' proprio il pensare di avere questa immaginaria lastra di vetro sulla quale potete traguardare con la matita il vostro soggetto, lastra di vetro che poi diviene automaticamente anche il vostro foglio da disegno.
Per passare dalle dimensioni e dai loro rapporti che avete ricavato traguardando con la matita o con il righello a quelle che disegnate sul vostro foglio potete stabilire voi un rapporto arbitrario oppure scegliere di disegnare le dimensioni apparenti cosi' come appaiono.

LA COSA FONDAMENTALE E' CHE LA SPERFICIE del piano del quadro sia immaginata VERTICALE.. questa e' infatti la condizione di visione normale con la quale abbiamo a che fare ogni giorno. Notate inoltre come sia ininfluente stabilire quale sia l'inclinazione del nostro sguardo.Inoltre possiamo sfruttare una caratteristica del nostro sistema visivo che e' quella di riuscire a determinare con una buona approssimazione se le linee degli oggetti ce ci circondano sono o meno verticali.
Quando traguardate con la matita e' piu' facile tenerla vertcale e mantenerla tale che non scegliere una inclinazione costante. Le misure che potete prendere saranno dunque di preferenza realizzate sulle verticali del soggetto, oppure su linee immaginarie ad esse normali, ovvero su linee orizzontali.
E' assai piu' semplice disegnare una linea obliqua se misuriamo la quota dei suoi due estremi sulle due verticali che passano per essi piuttosto che tentare di misurare la lunghezza del segmento stesso e stimare ad occhio la sua inclinazione.
Quando vi trovatea dover disegnare una scena senza linee verticali ed orizzontali evidenti (pensate ad un paesaggio agreste con montagne sullo sfondo) puo'non essere una cattiva idea usare un filo a piombo da inserire davanti a voi in modo da avere unriferimento per prendere qualche misura.
Ultima modifica: 02/12/2017 02:01 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DISEGNO DAL VERO 02/12/2017 01:54 #5665

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
Catia giustamente osserva che per traguardare e prendere le misure bisogna chiudere un occhio, normalmente si chiude il sx.
Se si tengono entrambi aperti infatti facendoli convergere sulla matita l'immagine delsoggetto si sdoppia mentre se si converge sul soggetto allora e' l'immagine della matita che si sdoppia.

Questo e' del tutto normale e ragionevole e deriva dal fatto che l'immagine che si forma nei due occhi e' leggermente diversa, ovvero si ha disparita' binoculare. Per la spiegazione potete andare ai miei post sulla percezione oppure cercare su google la parola oroptero oppure area di Panum.
Ultima modifica: 02/12/2017 01:56 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DISEGNO DAL VERO 04/12/2017 17:50 #5697

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
:) passiamo all'esperienza n. 2

Servono due oggetti uguali facilmente disegnabili, ad esempio due lattine come le mie oppure due lattine di una bibita o due libri uguali etc. etc.

Si pone il primo sullo stesso tipo di posizione che abbiamo usato nella nostra postazione da disegno dell'esercizio precedente e la seconda a circa 60 cm piu' indietro sempre sul tavolo da lavoro in una posizione simile alla prima (un poco rialzata quindi)


L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DISEGNO DAL VERO 04/12/2017 17:51 #5698

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
Si procede alle misure del caso traguardando con la matita o il righello e poi si disegna, usando le stesse accortezze che abbiamo visto per il primo caso; solamente qui i soggetti sono due, due lattine.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

DISEGNO DAL VERO 04/12/2017 17:54 #5699

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 2891
  • Ringraziamenti ricevuti 722
  • Karma: 3
Una volta fatto disponiamo il secondo oggetto molto piu' lontano, diciamo 2,5 metri dal primo in una posizione tale che risulti visibile accanto al primo che rimane in una posizione invariata invece



Dopodiche' stesso procedimento si disegna prendendo le solite proprozioni occorrenti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.


web design © 2014-2020 LonDom - all rights reserved