Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

Pittura ad Olio

ARGOMENTO: OMBRE RIFLESSI E CONTRASTI

ANTONELLO A. .........in cammino verso l'olio 06/06/2019 19:13 #7780

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 3079
  • Ringraziamenti ricevuti 811
  • Karma: 3
Leonardo chiama "lume universale" la luce diffusa dal cielo, ovvero quella quantita' di energia luminosa che viene diffusa dalle molecole gassose dell'atmosfera; come sappiamo questa fonte luminosa ha un colore azzurro o blu che puo' essere anche molto intenso.

Ma non abbiamo solamente questa fonte di illuminazione, ogni superficie che rifletta la luce (ovvero che si colori) fungera' da elemento illuminante degli oggetti contermini, in maniera tanto maggiore quanto saranno vicini e la luce riflessa sara' potente. La superficie che non riflette colore (ovvero una superficie nera) sara' quella che dara' un riflesso piccolo o nullo, quella che li riflette tutti (ovvero bianca) causera' la comparsa di un forte riflesso.




Qui sopra potete vedere un esempio con il muro bianco ombreggiato con 3 distinti colori dell'ombra, il primo e' quello determinato dal cielo azzurro della bella giornata estiva, il secondo sul cornicione e' un grigio caldo determinato dal fatto che il cielo incide poco ( LA SUPERFICIE E' ORIZZONTALE E RIVOLTA IN BASSO)e si vede invece l'influenza di un riflesso del pavimento chiaro e del muro bianco, il terzo prevale invece il riflesso del tetto rossastro che e' molto vicino e fortemente illuminato dal sole.

La stessa cosa accade nella fotografia qui sotto:



La camicia bianca in ombra e' azzurrata, mentre il soffitto del patio risente in ombra del forte riflesso della spiaggia antistante illuminata dal sole e poco o nulla del cielo azzurro che del resto non potrebbe illuminare una superficie orizzontale rivolta in basso.
Ultima modifica: 06/06/2019 19:36 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lello

ANTONELLO A. .........in cammino verso l'olio 06/06/2019 19:14 #7781

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 3079
  • Ringraziamenti ricevuti 811
  • Karma: 3
Bisogna sempre valutare la potenza della fonte luminosa per giudicare quanto puo' colorare le nostre

superfici; sole e cielo azzurro hanno la massima intensita' conosciuta, i riflessi invece sono molto meno

potenti, possono essere relativamente intensi e potenti ma lo sono solo nei confronti di oggetti vicini, l'influenza si fa sentire solo in un intorno abbastanza limitato.

Guardate qui sotto il manto di questa manzetta come si tinge in luce di un colore aranciato tipico del tardo meriggio mediterraneo, l'ombra a destra risente solo del cielo ed e' azzurrata, quella a sinistra risente del colore del prato illuminato dal sole e diviene brunastra calda.


L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lello

ANTONELLO A. .........in cammino verso l'olio 06/06/2019 19:18 #7782

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 3079
  • Ringraziamenti ricevuti 811
  • Karma: 3
Queste influenze di colore sulle ombre sono facili da vedere se la superficie e' bianca o chiara, ma se invece la superficie ombreggiata e' piu' scura e fortemente colorata?




Per giudicare bene il colore nei rettangoli superiori ho messo le due tonalita' di luce ed ombra con la medesima tinta ma con il massimo chroma possibile (con l'uso di photoshop)




Come vedete da questi due esempi l'influenza della forte illuminazione del cielo colora le ombre sia del prato che il suolo di piastrelle di terracotta mescolando al colore nella zona luce UNA CONSIDEREVOLE FORTE LUCE BLU. La risultante e' un colore spostato verso il blu rispetto al colore prorio che assume la superficie illuminata dal sole. Qui dovete pensare alla mescolanza delle luci colorate e non alla mescolanza dei pigmenti! Infatti sono luci colorate quelle che si mescolano, quindi vale lo schema che abbiamo visto con la ruota dei colori di Munsell, ricordate? La' i colori avevano di fronte a loro all'opposto della loro posizione sul cerchio esattamente il colore complementare della sintesi addittiva, ovvero quel colore che mescolato al primo da come risultato un grigio.

Nel nostro caso il verde-giallo dell'erba diverra'un verde piu' freddo nell'ombra perche' la luce blu mescolata nell'ombra stessa dal cielo azzurro "tira" la mescolanza verso di se ovvero verso i verdi-blu. Lo stesso avviene con l'arancio delle piastrelle che viene tirato dal blu verso di se ma facendo ovviamente il giro opposto dato che una luce blu sommata ad una aranciata da' un bruno rossastro.

Notate anche come il bassotto abbia la sua ombra propria (il corpo) assai rossiccio nella parte in ombra essendo invece rosso aranciato piuttosto scuro e poco brillante nella parte al sole. Insomma il colore al sole e' meno intenso di quello ombreggiato. Cio' avviene perche'nell'aombra si somma un forte riflesso del pavimento di cotto illuminato dal sole che somma il proprio colore (piu' o meno la tonalita' e' la stessa) a quella del manto del cane. (ricordate bene questo passaggio, ci torneremo in seguito parlando di come usare i pigmenti)
dsc
Ultima modifica: 06/06/2019 19:20 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lello

OMBRE RIFLESSI E CONTRASTI 06/06/2019 19:24 #7783

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 3079
  • Ringraziamenti ricevuti 811
  • Karma: 3
messaggio di servizio per Anna

Potresti gentilmente spostarmi i post che ERRONEAMENTE HO INSERITO nella discussione di Antonello in cammino verso l'olio qui sotto di seguito?

PER TUTTI

Una volta letto il contenuto vorrei avere un cenno di conferma da chi sta leggendo se e' tutto chiaro, viceversa postate le domande direttamente qui.
Ultima modifica: 06/06/2019 19:25 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lello

ANTONELLO A. .........in cammino verso l'olio 06/06/2019 19:45 #7785

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 3079
  • Ringraziamenti ricevuti 811
  • Karma: 3
Se qualcuno ha un dubbio sul fatto che la luminosita' del cielo (che sia azzurro o meno) costituisca una fonte di illuminazione come il sole o una lampada artificiale, si veda qui sotto:



Questo cantonale di cancello si trova tutto in ombra (vi sono alberi che fanno ombra a questa zona) e tuttavia pur essendo pitturato di bianco l'ombra e' piu' colorata nelle parti orizzontali che ricevono piu' luminosita' dal cielo soprastante, meno sul paramento verticale di fronte e ancor meno sull'altro lato che e' quello piu' schermato dal bosco, ovvero quello piu' in "ombra" nell'ombra ;)
Per sintesi addittiva (ovvero mescolanza ottica di luci) le ombre si raffreddano quando sono sottoposte all'azione del cielo azzurro.




La stessa cosa accadrebbe per una scena disposta sul versante nord (in ombra) in una valle alpina in una giornata tersa.
Ultima modifica: 06/06/2019 19:55 da Molinari.Alessandro.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Ringraziano per il messaggio: lello

OMBRE RIFLESSI E CONTRASTI 06/06/2019 21:13 #7787

  • robjnia
  • Avatar di robjnia
  • Offline
  • Platinum Member
  • Messaggi: 972
  • Ringraziamenti ricevuti 57
  • Karma: 0
interessante...ho una domanda...negli oggetti o le cose illuminate dal sole o dal cielo le parti in ombra hanno più chroma pur essendo scure e quindi non vale qui la regola di usare per l’ombra il colore desautorato? ho capito bene? o così è troppo semplificato?
Roberta
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.


web design © 2014-2021 LonDom - all rights reserved