Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

Salotto

ARGOMENTO: percezione, prospettiva ed altre storie

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:14 #3835

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
Copio ed incollo qui i post relativi che si trovano nella discussione denominata Bargue, in quanto si trovano frammisti ad altri che riguardano quelle attivita' comuni di disegno, in una maniera tale per cui la lettura risulta frammentaria e difficile.
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:16 #3836

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
Ho riflettuto a lungo prima di scrivere il testo che segue. La riflessione e' stata necessaria perche' il mio proponimento era quello di trasmettere a tutti voi alcune idee che ho elaborato durante il mio lavoro di pittore circa il disegno. Piu' ci pensavo, a questa cosa, piu' le mie idee mi parevano opinabili e tutto sommato non necessarie per gli altri, mentre al contempo si rafforzava in me l'attaccamento a queste stesse idee.

Cosa significa disegnare?......
quale differenza c'e' fra un soggetto fotografato ed uno disegnato e la diretta visione del soggetto stesso da parte del fotografo o disegnatore che sia?

Le spiegazioni che ho trovato in giro sono scarse, frammentarie e estremamente superficiali; del tutto inadatte, per me, a servire in pittura.

A me interessavano fatti, dati, questioni tecniche e non "tirate" sulla semiologia ed affini - di queste la rete e' piena -. Non mancano anche teorie bizzarre, non senza fascino a volte, ma sempre molto carenti dal punto di vista iconografico. Ovvero parole tante, tantissime.......fatti (immagini) nessuno.

Per farla breve, l'argomento mi ha molto stimolato negli anni passati ed ora provo a spiegare come. Non ritengo pero' utile esporre alcunche', preferisco che ciascuno sia messo di fronte ad alcuni fatti (immagini) poi io diro' la mia, voi la vostra - se vorrete - :)

ESPERIMENTO

Serve disegnare schizzando velocemente un semplice oggetto. Ho scelto una lattina su un tavolo posto contro ad un muro di casa, perche' e' un soggetto che tutti abbiamo a disposizione.
Dato la semplicita' del tema basta un comunissimo schizzo su un foglio A4 da fotocopie, fatto con la matita o con la biro. Attenzione a riprodurre tutto cio' che vedete e soprattutto al rispetto della prospettiva e delle proporzioni, cosi' come farebbe un disegnatore serio come siete tutti.

Poi postate direttamente qui sotto il vostro lavoro.

Qui di seguito uno schema di come disporre la posa.
lattina.jpg
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:17 #3837

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
....
mia_lattina.jpg
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:17 #3838

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
La mia indicazione non e’ stata compresa? Nessuno ha disegnato l’arcata sopraciliare, il profilo del naso e anche i baffi.

Presumibilmente qualcuno non ha i baffi e le arcate possono essere poco prominenti, ma il naso…….’ sicuramente era all’interno del vostro campo visivo; ma nessuno di voi lo ha disegnato.

Perche?


Non voglio pero’ introdurvi a meditazioni fenomenologiche alla Husserl, anche se evidentemente “non basta voler vedere per VEDERE veramente; fare un esperienza vera del mondo, senza lasciarsi confondere dai propri preconcetti, costituisce sempre una difficolta’ “
.
No tutt’altro!, sicuramente gia’ a questo punto della lettura molti se non tutti avranno provato a chiudere un occhio per provare a se stessi che “no! Il mio naso e’ piu’ piccolo e non si vede……etc.etc.” tranquilli si vede sempre in QUELLA condizione.

Allora vi invito, per completare questo esperimento ad aprire entrambi gli occhi guardando la nostra scena da disegnare e…..voila’ il naso e’ scomparso!

Ma il naso c’e’……..giusto?


Riprovare, chiudere un occhio: il naso c’e’, aprirli entrambi: il naso non c’e’.

Eppure non abbiamo noi la facolta’ di vedere superperfezionata e soprattutto una visione binoculare che somma le due prospettive occhio dx e sx bla bla bla?

Evidentemente non e’ cosi’ semplice, il legame fra gli oggetti e l’ambiente che ci circonda e’ certamente la vista, ma la PERCEZIONE comporta meccanismi che si manifestano in un qualche punto DOPO che un oggetto e’ stato VISTO dagli occhi.

E’ intuitivo (e non errato in senso lato) pensare che il “cervello” intervenga in questo processo di VEDERE il mondo esterno.


Fine della prima puntata.
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:18 #3839

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
primo passo

Dovremmo aver messo a fuoco che il legame con gli oggetti del mondo che ci circonda e cio' che noi percepiamo di essi e' molto stretto ma non quanto potrebbe sembrare a "prima vista" (questa poi....... :silly: )

Di fronte ad un oggetto qualsiasi, interrogati in questo modo:

- perche' le cose appaiono come appaiono?

la risposta del REALISTA INGENUO:

- vedo le cose così perché sono così

iL REALISTA CRITICO, considera invece la percezione una attivita' che coinvolge:

- l’ambiente fisico , ovvero gli stimoli

- il nostro sistema percettivo con le sue caratteristiche che hanno una influenza di pari importanza.

Nel nostro esempio il naso c'e' indubbiamente nel nostro campo visivo, ma noi non lo percepiamo. Inoltre come giustamente ha fatto notare Anna, anche se lo percepiamo (visione monoculare) fenomeni attentivi, siano essi volontari o involontari possono far si che la percezione trascuri alcuni aspetti in favore di altri.

Ad esempio - ed e' di attualita' - la percezione del chiaroscuro e' influenzata in maniera notevole da fenomeni di contrasto e, quando l'attenzione ci porta a cercare di replicare con il disegno un certo assetto chiaroscurale, nascono alcuni problemi.
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

percezione, prospettiva ed altre storie 01/06/2016 18:19 #3840

  • Molinari.Alessandro
  • Avatar di Molinari.Alessandro
  • OFFLINE
  • Platinum Member
  • Messaggi: 1588
  • Ringraziamenti ricevuti 336
  • Karma: 3
SECONDO ESPERIMENTO - il funzionamento degli occhi -

L'approccio positivista ed in generale tutta la filosofia scientifica si occupa prevalentemente di investigare su come e' fatto il mondo intorno a noi, non di come appare ai nostri occhi.
Cio' significa, nel paradigma dell'esperimento n. 1 che importa assai di piu' il fatto che il naso ci sia attaccato alla nostra faccia, piuttosto che capire come e quando i nostri occhi lo vedono e perche'.

Solo relativamente in tempi recenti la scienza ha iniziato ad occuparsi di questo campo - la percezione - in maniera assidua.
Anticamente il campo delle speculazioni sulla percezione fu il dominio esclusivo della filosofia e nel 900 della psicologia.

I pittori invece si occupano di questo problema da circa 70.000 anni :) ma aime' ultimamente senza esiti degni di nota. Non e' sempre stato cosi' e- per fortuna - disponiamo delle splendide intuizioni di Leonardo da Vinci :)

Il Maestro tuttavia non poteva arrivare con la deduzione a fondo del problema in quanto mancavano allora dettagli importanti sull'anatomia e sulla fisiologia umana.

Oggi sappiamo qualcosa di piu': qui di seguito trovate alcune nozioni sul funzionamento dell'occhio estremamente sintetiche, in modo da servire solo al discorso sulla percezione e dell'uso che il pittore puo' fare di questa importante facolta'.
occhio.jpg
Artista mancato
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.


web design © 2014-2017 LonDom - all rights reserved